iPad Mini in uscita? Apple non abbandona la pista

iPad Mini in uscita? Apple non abbandona la pista

Apple iPad Mini Nano

Da Taiwan arriva una voce inaspettata: Apple non avrebbe abbandonato la pista che porta a iPad Mini e anzi continuerebbe lo sviluppo e la progettazione di un tablet in versione ridotta e più economico. Il quotidiano taiwanese Digitimes ha pubblicato un articolo in cui cita fonti vicine ai produttori di hardware, d’altra parte l’isola a largo della Cina è densamente popolata di aziende manifatturiere che collaborano con società occidentali. Si parla di una diagonale di schermo da 7.85 pollici, più rivolta al mondo dei tablet che degli smartphone.

Sembra che Apple non abbia abbandonato del tutto l’idea di presentare un dispositivo tattile con una diagonale di schermo che si piazza idealmente a metà tra i quasi 10 pollici dei tre iPad e i 3.5 pollici di tutte e cinque le generazioni dello smartphone di Cupertino. La stessa famiglia che include insomma anche Samsung Galaxy Note e LG Optimus Vu che però gravitano intorno a un polliciaggio inferiore, da 5.3 e 5 pollici rispettivamente.

Il formato da 7.85 pollici è infatti, per la verità, più vicino ai tanti tablet Android da 7 pollici come il nuovo Samsung Galaxy Tab 2, giusto per citare l’esempio più recente. Nel caso di Apple, il fantomatico iPad Mini o iPad Nano sarebbe però un super smartphone, con caratteristiche evolute e un prezzo che però dovrebbe abbassare le pretese fino a un limite di 300 dollari per contrastare la crescita spaventosa dei rivali americani di Kindle Fire e di Nook Tablet di Barnes and Noble.

Passando a un discorso squisitamente tecnico, il nuovo iPad Mini potrebbe montare uno schermo touchscreen a minore risoluzione rispetto al nuovo iPad di terza generazione e dunque non un Retina Display ma un classico IPS/FFS confezionato sempre da LG oppure da AU Optronics. Sarebbe ovviamente multitouch. Mentre il processore dovrebbe rimanere sempre un dual core, probabilmente un Apple A5.

C’è un grande limite a questo rumors, anzi due. Il primo è che Digitimes troppe volte si è dimostrata una fonte poco attendibile. La seconda è che Steve Jobs aveva posto un pesante veto sulla possibilità di vedere un iPad da 7 pollici, considerata dall’iCEO una misura tutt’altro che ottimale per un’esperienza soddisfacente,

446

Fonte | Digitimes

Segui Tecnozoom

Mar 13/03/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2006-2012 Trilud S.p.A. - P.I: 13059540156 - Tecnozoom, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata al Tribunale di Milano n. 314/08

rss